Il racconto di Stefano Bozzo del suo “Cortina Trail..(48km, dsl+-2600m)” concluso sotto le 7h , nel weekend della Lut ( Lavaredo Ultra Trail) .

Il racconto di Stefano Bozzo  del suo “Cortina Trail..(48km, dsl+-2600m)” concluso sotto le 7h , nel weekend della Lut ( Lavaredo Ultra Trail) .

foto: Stefano Bozzo  all’arrivo della 7^ edizione del Cortina Trail..

[Stefano Bozzo , ecco un altro Acquirunners che in breve tempo è passato  dalle corse in linea e su strada.. alle maratone per poi appassionarsi al Trail Running ( dove aveva esordito nel Trail dei Gorrei) fino a spingersi nelle ultra maratone ( di recente ha concluso i 100km del passatore) per dedicarsi ora  e con un  futuro nell’Ultra-Trail.]

d6f966f3-58c9-4435-ae35-4819c2419445

” Ero partito con molti timori , e pieno di dubbi ed  incognite..:

” ..avrò recuperato dai 100km del passatore? Il dislivello altimetrico  di +-2600m tra le cime dolomitiche…sarà l’unica difficoltà di questo CORTINA TRAIL ? ” .

Una gara blasonata giunta alla 7^ edizione , una partecipazione di top trailers  a livello internazionale  , a numero chiuso a 1600 partecipanti e nel fine settimana che qui vedeva in programma anche  un’altra gara famosa del Circuito  Mondiale Ultra Trail  , la Lavaredo Ultra Trail (LUT  in breve per i più tanti )!.

Ma alla fine ci sono riuscito  e anche con una buona classifica : 252° arrivato su 1600 iscritti ,si diceva,  .. e con un tempo di una manciata di secondi sotto le 7h . Ho corso con i colori dell’Acquirunners e il solo da Acqui ma tra mille atleti provenienti da tutto il mondo.

Non è sta a una passeggiata.., anzi  affatto !

2h 59 minuti e 50 secondi  per correre e a tratti arrampicare  su sentieri e tra  le cime dolomitiche con un dislivello di 2600 metri !  sotto il muro delle 7 ore e non ci credo ancora visto che arrivavo dai 100km del Passatore ed era passato poco meno di un mese… da allora .

La partenza  alle 10 dal centro di Cortina , il tempo era buono e 24i  gradi . Siamo passati a fianco il Lago  Ghedina , poi attraverso il Passo Prosporcora ecco la Val Travenanzes  e da lì ho iniziato la salita più lunga  , fino ad arrivare alla prima vetta presso Forcella col dei Bois..

Discesa in picchiata verso Col Gallina e li al 24° km  mi aspettava il primo ristoro.  Ci ero arrivato un po’ acciaccato perché ero caduto qualche chilometro prima procurandomi escoriazioni ad una gamba e sul …gluteo , ma non ero il caso di fermarsi o di mollare assolutamente!

Anzi dopo una breve sosta per bere ecco la salita più dura.. : uno sforzo che mi è apparso mostruoso quello che mi portava a raggiungere la vetta più alta,il monte Averau.

Qui la temperatura la temperatura era decisamente più bassa , di colpo 3°c, e mi ha trovato un po’ impreparato,.

Nella discesa una brutta storta complicare le cose  nei pressi del Passo Giau .

Ora bisognava stringere i denti . C’era da affrontare l’ultima salita , più corta  ma manche con lo strappo più duro in assoluto che arrivava fino al monte Giau . Lì era il  km 36  e l’ultimo ristoro prima di correre c 4 km fino a Rifugio Croda ed iniziare la picchiata verso Cortina..

Otto chilometri  di una vera pietraia in discesa che mi ha letteralmente spaccato le gambe…

Ma eccoci nuovamente a ritornare tra le strade del centro Cortina  annunciate da campanile , e ora mi concedo pure una passerella e laggiù vedo il  traguardo e anche mio padre,che mi abbraccia dopo avermi supportato  per tutta la gara . Grazie Pà !

Oggi è un gran giorno un pensiero va a Bianca e a chi aspettava a casa. .

Taglio il traguardo e piango di un pianto liberatorio ma pieno di adrenalina di gioia e che mi ripaga di tutti gli sforzi fatti oggi e nelle settimane e mesi che  l’hanno preceduto.

Sì ho finito in 6 ore 59 minuti e 50 secondi , ma dimenticandomi dei dolori sto già pensando al prossimo traguardo o al prossimo obbiettivo.

Potrebbe essere il ” Morenic di Ivrea”  dove i km saranno 119  e forse potrei accumulare i  5 punti mancanti per poter provare l’iscrizione alla CCC (Courmayeur-Champex-Chamonix) gara intorno al  Monte Bianco su tre confini (Italia Svizzera e Francia)..

ma questo è il sogno.. per ora non mi voglio ancora svegliare ..! ”

Stefano

5f3d6d8f-de8f-450a-a249-91cf1dc9e08d

bc

 

Lascia un Commento