Gli Acquirunners Stefano Bozzo e Gianfranco Arturo Panaro “Finisher” alla 100km del Passatore

4290466F-4653-47A8-B966-50A55CB3EE11

F95F5C22-ED33-480F-8D50-84D1375F2E4E

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Gli Acquirunners Stefano Bozzo e Gianfranco Arturo Panaro “Finisher” alla 100km del Passatore

“Mai più in questa vita..!” : sono le parole pronunciate da Stefano Bozzo ( Acquirunners) appena passato il traguardo di Faenza ed aver concluso il suo Passatore..!

Una gara massacrante di 100 km alla 46^ edizione che partita da Firenze alle 15 di sabato  26 maggio e passando per Borgo San Lorenzo si era arrampicata sui tornanti della strada che porta al “Passo della Colla di Casaglia( m.913 slm…) per scendere verso Marradi e arrivare nella notte a Faenza . Con lui era partito anche Gianfranco “Arturo” Panaro veterano o di questa gara avendola corsa una mezza dozzina di volte è solo nella penultima occasione non era riuscito a concluderla. Qui per una rivincita ma anche per dare consigli tattici a Stefano che non aveva passato una vigilia tranquilla. Sí , qui c’erano sua sorella e Mauro a supportarlo e ad aspettarlo nei vari passaggi  , ma a casa c’era qualcuno che il tifo non poteva ancora farlo ma di sicuro la forza gliel’ha data in tanti momenti difficili che qui sicuramente ti tocca affrontare Sarà stato il pensiero di Bianca da poco arrivata e di sua moglie Alice , alla quale aveva nascosto le incognite della gara.. ma alla fine quel traguardo l’ha tagliato! “Sotto le 13 ore!” ha messaggiato , infatti quello dopo l’arrivare era il suo secondo obbiettivo: 12h 52minuti e 51” ! E quelle parole ora sono lontane .

631 esimo su 3060 iscritti e 2426 classificati, piazzandosi 76esimo di categoria.

Passano i minuti e rimane il pensiero delle cose belle . Intanto dimentichi la notte , gli incubi , la testa che sta per impazzire ,le gambe che non si muovono più mentre le luci di Faenza sono ancora lontane.

Ci vuole testa oltre le gambe! Lo sa bene Gianfranco che qui c’é già passato e che arriverà  solo qualche ora dopo( 16h 17’15”, 35esimo di categoria ) ..ma che importa, questa volta l’ha finita :un’altra medaglia da mettere al collo!

E anche Giorgio Calcaterra che è stato pluri-vincitore e recordman ,ha dovuto accontentarsi del terzo posto e lasciare a Massimo Zambelli ( primo in 6h e 54 minuti..!) il privilegio di indossare il famoso “Caplaz”,  simbolo del bandito più o meno cortese come raccontano le leggende di queste parti.

Lorenzo, Flavio, Maurizio , Gianfranco ,Uccio e pochi altri.. i precursori :sono quelli che partendo dalle nostre parti ,si ricordi abbiano iniziato una leggenda che qui quelli della 100km si aspettano tutti loro continuino a portare avanti .

Forse ora Stefano sta già pensando di batterlo il suo record , magari sarà il prossimo maggio !!

13EF15D3-AC8E-4C6C-9DFB-03404E675EF717A020C6-7844-4FF4-BE11-3EA4E8E4A6BD3D667A7B-8705-441D-8295-49A710BB521AF95F5C22-ED33-480F-8D50-84D1375F2E4E

Lascia un Commento