Corsa veloce

E’ un tipo di seduta piuttosto impegnativa da svolgere in quanto, rispetto al ritmo gara dei 10km, si corre più lentamente di soli 15-20″ al chilometro. E’ quindi importante dosare bene lo sforzo (per questo motivo è necessario correre su percorso misurato, oppure utilizzare il cardiofrequenzimetro) in modo da non accumulare acido lattico nei muscoli, ed interrompere anzi tempo la seduta.

Proprio perché l’intensità è elevata, la corsa veloce migliora l’efficienza dei muscoli ad utilizzare l’ossigeno a disposizione. Per un podista evoluto la corsa veloce dura 25-30′, per uno medio 20-25′, per uno meno efficiente anche soli 15′.

E’ un tipo di allenamento da utilizzare nelle settimane precedenti le gare più importanti, ed in alcuni casi può essere sostituito da una gara di 6-10km.

Lascia un Commento